Citazione

"Non è per premere dei tasti che una persona gioca, ma per decidere se e quando vale la pena premerli, se e che significato attribuire tali azioni svolte da tali tasti"
Cit. DadoBax

Facebook Spaces: il social network dalle infinite possibilità

Consiglialo ai tuoi amici!

 

“San Jose, California (USA): Mark Zuckerberg durante il keynote di apertura dell’f8 lancia Facebook Spaces, il prodotto social virtuale di casa Facebook”. Fin qua abbiamo capito tutti, una piattaforma virtuale social affiliata a Facebook, ma di che cosa si tratta esattamente?

Trascorrere del tempo con gli amici e la famiglia crea molti dei nostri ricordi più significativi, ma è impossibile essere sempre fisicamente vicino alle persone a cui teniamo. Ecco dove la magia della realtà virtuale riesce ad arrivare oggi. Facebook Spaces è una nuova applicazione VR dove poter passare tempo, condividere materiale video, parlare e divertirsi con gli amici come se si fosse tutti nella stessa stanza.

Spaces è ora disponibile in versione beta solo nello store di Oculus Rift ed è possibile scaricarlo gratuitamente.

COME FUNZIONA

Il primo passo per entrare dentro questo mondo virtuale è creare un avatar a proprio aspetto, molto simili a quelli di The Sims. Spaces mette a disposizione parecchie personalizzazioni dell’avatar e, quando lo senti tuo, la prima parte è completata.

 

 

Una volta finito il tuo look, puoi invitare i tuoi amici di Facebook online ad unirsi a te nella tua stanza condivisa. Si tratta di una stanza circolare in cui è presente un tavolo centrale dove rivolgersi per organizzare i contenuti: aggiungere foto, aggiungere persone alla conversazione, o addirittura mettere foto o video a 360° come sfondo, il tutto preso dalla propria pagina Facebook o da pagine Facebook che sono seguite dai membri del salotto. Insieme ai propri amici si possono “visitare” le cascate del Niagara o si può navigare tra i canali di Venezia, oppure fare un giro turistico per Londra.

Tra le opzioni di svago con gli amici è possibile disegnare a mezz’aria con un pennello virtuale per creare qualsiasi cosa si voglia, da un cappello decorativo poi indossabile, a un osso da tirare al cane. Naturalmente Facebook ha dato la possibilità di usare anche un bastone selfie per poter condividere su Facebook la foto della propria esperienza virtuale.

 

E se gli utenti volessero sentire i propri amici non possessori di VR? Nessun problema, Facebook dà la possibilità di chiamare i propri amici tramite l’applicazione Messenger, aprendo nello spazio virtuale comune una finestra dove è presente il proprio amico in formato videochiamata – si, il vostro amico vedrà nello schermo proprio dei pupazzetti in stile the Sims.

TUTTO QUI?

Questo è solo l’inizio, dopotutto è solamente la versione beta. Facebook ha implementato all’interno dell’applicazione poche funzionalità per capire per quale scopo gli utenti utilizzeranno questo mondo virtuale. L'obiettivo è quello di capire verso che direzione spingersi e che cosa aggiungere a questa strabiliante invenzione.

Un problema da non sottovalutare è che non tutti si possono permettere di acquistare un Oculus Rift, quindi per ora rimane una possibilità alla portata di pochi utenti. Tuttavia, presto sarà disponibile anche per altre piattaforme come HTC Vive e PlayStation VR.

 

C’è da dire che grazie alle tecnologie future  restare in contatto con le persone a noi più care sarà sempre più semplice; ad oggi, anche vivendo dall’altra parte del mondo, si può sentire e vedere una persona cara facendo una chiamata su Skype o, restando in argomento, su Facebook Messenger. Facebook Spaces però è molto di più: dà la sensazione di sentire davvero vicina quella persona in qualche modo. Guardarla, fare attività assieme, passare le ore insieme sapendo che quel pupazzetto che hai davanti nella tua realtà virtuale è lei in carne e ossa, e come tu vedi lei, lei vede te, a chilometri di distanza. Una magia.

 

 

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento